La frontiera

Boaventura de Sousa Santos

Abstract


Emerging subjectivity lives willingly in the border. In a period of
transition and paradigmatic competition, the border stands out as a privileged
form of sociability. The better subjectivity feels in the border, the more it can
exploit the emancipatory potential. Among the key features of frontier life
relevant to support what will be argumented here, it should be underlined: the
very selective and instrumental use of traditions brought in the frontier from
pioneers and emigrants; invention of new forms of sociability; weak hierarchies;
plurality of powers and legal orders; fluidity of social relations; promiscuity
among strangers and natives; hybridism of ethnic heritage and inventions.


La soggettività emergente vive volentieri nella frontiera. In un periodo di
transizione e di competizione paradigmatiche, la frontiera spicca come forma
privilegiata di sociabilità. Quanto meglio si sentirà nella frontiera, tanto più la
soggettività potrà sfruttarne il potenziale emancipatorio. Fra le principali
caratteristiche della vita di frontiera pertinenti alla tesi che sostengo qui, mi
preme sottolineare queste: uso molto selettivo e strumentale delle tradizioni
portate nella frontiera da pionieri ed emigranti; invenzione di nuove forme di
sociabilità; gerarchie deboli; pluralità di poteri e di ordini giuridici; fluidità
delle relazioni sociali; promiscuità fra estranei e intimi; mescolanze di eredità e
invenzioni.

Full Text:

PDF (Italiano)


DOI: 10.6092/issn.2036-0967/1441

Copyright (c) 2009 Boaventura de Sousa Santos

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.