L’arte in letteratura: Almudena Grandes e “el territorio de la emoción”

Autori

  • Giuseppina Notaro UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI “L’ORIENTALE”

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.2036-0967/7784

Parole chiave:

Arte, emozioni, donna, letteratura contemporanea, Grandes

Abstract

In molti romanzi contemporanei si fa riferimento all'arte, in tutte le sue declinazioni. Colui che crea con le parole cerca di produrre un effetto speculare tra la sua scrittura e il mezzo che utilizzano le altre forme d'arte. Nelle opere di molte scrittrici, l'arte acquisisce un'importanza fondamentale, e molte volte è strettamente legata e intrecciata al sentimento, al territorio in cui nascono le emozioni. Almudena Grandes presenta, in alcune opere, dei personaggi che intrattengono un rapporto intimo con l'arte, che si rivela salvifica e vivificante, come nei romanzi Te llamaré Viernes (1991) e Castillos de cartón (2004) e nel racconto “Mozart, y Brahms, y Corelli” (2005). I personaggi femminili, in particolare, rappresentano l’asse portante del sentimento che scaturisce dall’arte.

Downloads

Pubblicato

2017-12-29

Come citare

Notaro, G. (2017). L’arte in letteratura: Almudena Grandes e “el territorio de la emoción”. Confluenze. Rivista Di Studi Iberoamericani, 9(2), 200-210. https://doi.org/10.6092/issn.2036-0967/7784