Di cannibali, sacrifici e altri abomini: la rappresentazione del mondo indigeno nella narrativa di Mario Vargas Llosa

Autori

  • Rodja Bernandoni UNIVERSITÀ DI PISA

DOI:

https://doi.org/10.6092/issn.2036-0967/6646

Parole chiave:

culture indigene, modernità, Vargas Llosa, irrazionalità, identità

Abstract

L’articolo si propone di studiare le modalità con cui le culture indigene vengono rappresentate nell’opera dello scrittore Mario Vargas Llosa. Analizzando alcune delle opere principali dell’autore si cercherà di dimostrare come l’idea dell’incompatibilità tra modernità e culture autoctone diventi nel corso degli anni uno dei temi centrali della scrittura di Vargas Llosa.

Downloads

Pubblicato

2016-12-31

Come citare

Bernandoni, R. (2016). Di cannibali, sacrifici e altri abomini: la rappresentazione del mondo indigeno nella narrativa di Mario Vargas Llosa. Confluenze. Rivista Di Studi Iberoamericani, 8(2), 90-100. https://doi.org/10.6092/issn.2036-0967/6646