CONFLUENZE è una rivista open access che si occupa di studi iberoamericani nell'ambito delle scienze umane e sociali.

CONFLUENZE riflette una prospettiva interdisciplinare e mette in dialogo diverse culture del Continente Americano, del mondo Iberico e delle altre regioni di lingua portoghese e spagnola nell’ambito delle scienze umane e sociali. La Rivista Intende coniugare possibili intersezioni tra antropologia, letteratura, sociologia, storia e teoria critica. Nei suoi oltre dieci anni di vita, ha messo a fuoco l’idea che le culture di lingue portoghesi e spagnole siano una piattaforma di osservazione originale situata dei complessi processi del contemporaneo, delle articolazioni dei poteri, delle conseguenze delle modernità che si costruiscono a partire da un piano storico non neutrale. Confluenze intende riflettere e rispecchiare queste visioni, prendere posizioni critiche così come contribuire alla diffusione e costruzione di epistemologie alternative.

CONFLUENZE è indicizzato in vari indici internazionali tra cui: Scopus, DOAJ, Dialnet, BASE, Scirus, Latindex, MLA, Ulrich's.

Contatti: confluenze@unibo.it

Avvisi

La dissidenza sessogenerica in Iberoamerica: estetica, narrativa, immaginazione politica e fughe del/dal queer

2022-02-28

Curatori:Sergio Rodríguez-Blanco (Universidad Iberoamericana); Francisco A. Zurian Hernández (Universidad Complutense de Madrid)

 

Questo dossier invita a presentare articoli che mettano in discussione, rivisitino o problematizzino nel contesto iberoamericano l'approccio identitario alla sessualità, la nozione di minoranza e di comunità, affrontando il queer come una possibile fuga dalle narrazioni e dalle rappresentazioni identitarie del sesso-diversità di genere. Sono ben accetti studi provenienti da settori quali letteratura, studi visuali, cultura digitale, body studies, giornalismo, istruzione, teatro, cinema, media, arte, psicanalisi, psicologia, antropologia, studi sociali, filosofia, diritto o altre aree di conoscenza che problematizzino il corpo queer e il corpo dissidente della norma genere-sesso come possibili assemblaggi contro le strutture sociali e culturali, e/o che studino l'erotica sessuale e la pulsionale come spazio di rivendicazione politica e di politicizzazione del corpo. Tutto ciò, non solo per pretendere il riconoscimento dei diritti civili e umani per le persone, ma anche per sottrarsi alla logica identitaria della loro cattura, qualunque essa sia (lesbica, gay, trans, queer, non-binary, bi). In definitiva, siamo interessati a promuovere uno spazio di pensiero per studiare la complessità, i limiti, le contraddizioni, le fughe, le crepe nell'universo politico vitale, estetico e narrativo in cui le discorsività, le narrazioni e l'estetica della dissidenza di genere sono prodotte in Iberoamerica.

 

Lunghezza: massimo 60.000 caratteri spazi inclusi.

Lingue accettate: italiano, spagnolo, portoghese, inglese.

Data limite: 21 agosto 2022.

Per informazioni: Sergio Rodríguez-Blanco (sergio.rodriguez@ibero.mx); Francisco A. Zurian Hernández (azurian@ucm.es).

Leggi di più al riguardo di La dissidenza sessogenerica in Iberoamerica: estetica, narrativa, immaginazione politica e fughe del/dal queer

Ultimo numero

V. 13 N. 2 (2021): Infanzie in America Latina: diversità in tensione
Pubblicato: 2021-12-15
Visualizza tutte le uscite